Edifici storici

Mendrisiotto Terroir

Edifici storici e siti di particolare interesse

Mulino di Bruzella – Bruzzella

Riportato in funzione grazie a un accurato restauro e all’impegno e alla competenza dell’attuale mugnaia Irene Petraglio e dei suoi colleghi, il mulino mantiene tutto l’aspetto originario e consente di capire il funzionamento di questa grande macchina con le sue componenti: la presa dell’acqua, la roggia, la grande ruota in ferro a cassette, il meccanismo di trasmissione, la tramoggia e il buratto. Durante i giorni di apertura è possibile acquistare e macinare la farina per polenta. 

Ruderi dell’Alpe di Cetto – Valle di Muggio

Questi antichi ruderi appartengono ad un complesso di vecchie cascine abbandonate. La leggenda vuole che i ruderi dell’Alpe di Cetto siano infestati dagli spiriti. Nell’estate del 1904 nel cascinale della famiglia Codoni sul Monte Cetto, presso il Sasso Gordona, si verificarono inspiegabili fenomeni spiritici che si manifestavano con forti colpi di origine sconosciuta su pareti e mobili che provocavano danni agli oggetti ed un gran frastuono. È c’è chi giura ancora oggi di udire inquietanti rumori provenire da quelle rovine!

Grotta dell’Orso – Monte Generoso

Speleologia e archeologia sul Monte Generoso. Questa importante grotta sul versante orientale, scoperta alla fine degli anni Ottanta, ha ospitato diverse generazioni di Orso delle Caverne, uno dei più imponenti mammiferi che abbia abitato i nostri luoghi, estintosi circa 30 000 anni fa. In una delle sale terminali della grotta sono state inoltre rivenute delle selci appartenenti all’uomo di Neanderthal.

Ex sigarificio Polus – Balerna

Lo stabile industriale che sorge tra Chiasso e Balerna è stato uno dei più importanti sigarifici della regione. Restaurato nel 2008, oggi rappresenta uno notevole esempio di recupero del patrimonio industriale. La Sala Carlo Basilico un tempo refettorio dell’allora manifattura di tabacchi è decorata con dodici graffiti dell’artista chiassese Carlo Basilico (1895-1966) rappresentanti località di provenienza delle sigaraie situate nel Mendrisiotto.

 

Ex fabbrica del saurolo – Spinirolo

Il saurolo era un unguento minerale ricavato nientemeno che dalle rocce del Monte San Giorgio, ricche di giacimenti fossili. In pratica si trattava di una crema a base di antichi dinosauri sminuzzati. La fabbrica, attiva fino alla fine degli anni Cinquanta, è tuttora presente in buona parte del suo aspetto originario ed è oggi sede di una fattoria a carattere sociale (Ca’ Stella).

Casa Pessina – Ligornetto

Indicata come «Casa della cultura», ospita prevalentemente opere dello scultore Apollonio Pessina (1879-1958) ed è stata donata dagli eredi al Comune di Ligornetto. 

Scavi archeologici del castello di Tremona – Tremona

Il sito archeologico del Castello di Tremona ha portato alla luce un vecchio nucleo abitativo risalente al Neolitico e comprende quindi importanti tracce dell’Età del rame (3200-2200 a.C.), della prima Età del ferro (cultura di Golasecca, IX-IV sec. a.C.), della romanità (II-IV sec. d.C) e del Medioevo.

Battistero di San Giovanni – Riva san Vitale

Questo edificio paleocristiano del V-VI secolo d.C. è il più antico edificio dell’età Cristiana in Svizzera. Presumibilmente edificato sulle basi di un precedente manufatto di età romana esso appartiene alla prima e misteriosa fase di cristianizzazione della Svizzera Italiana. 

Casa Croci – Mendrisio

Architetto formatosi a Brera e successivamente emigrato in argentina, Antonio Croci è autore della più celebre villa neopalladiana «Argentina», proprio in riferimento alle grandi ville di tenuta della Pampa sudamericana. La sua casa di abitazione, anche conosciuta come «Carlasc» è parte del Museo d’arte di Mendrisio ed è visitabile singolarmente. 

Villa Argentina – Mendrisio

Villa signorile sudamericana in stile neopalladiano con parco annesso! Questo edificio simbolo di Mendrisio, attualmente utilizzato dall’Accademia di Architettura dell’Università della Svizzera Italiana, fu costruito dall’architetto Antonio Croci per la famiglia Bernasconi.

Via delle Cantine –Mendrisio

È uno dei luoghi storici della tradizione vitivinicola del Mendrisiotto. Una via di antiche cantine ricavate dalla naturale attività refrigerante della montagna, alla maniera dei vecchi grotti. In questa via sono presenti numerose cantine e sebbene la maggior parte di esse rimanga ad uso privato, MendrisiottoTerroir permette visite e degustazioni di vino e prodotti locali.